Ambrosioni

Da EFL - Società Storica Lombarda.

La famiglia degli Ambrosioni deriva il suo nome da Ambrogio, il cui significato è propriamente quello di "immortale". Il cognome si diffuse soprattutto con il culto al santo patrono di Milano, e da qui giunse anche nel Bergamasco.

Nella storia locale del casato si ricordano due esponenti protagonisti delle vicende legate alle tensioni rivoluzionarie di fine Settecento.

Giuseppe Ambrosioni possedeva in città una libreria, e durante il periodo rivoluzionario venne sospettato di vendere libri proibiti. Diventerà amministratore federale della Camera delle finanze di Bergamo, quindi membro della Repubblica Cisalpina e nel 1805 presidente del Comune di Bergamo. Lo stesso figlio Bernardo fece parte del Consiglio degli iuniori della Cisalpina.

Alla base è il nome Ambrogio che continua il personale latino d'età tarda Ambrosius. Tante le varianti presenti anche nel Bergamasco: fra queste vi sono gli Abrosini (226 famiglie), Ambrogi, Ambrosi, Ambrogio, Ambrogiani, Ambrosino.

Nel Bergamasco si contano 139 famiglie con questo cognome, presenti soprattutto a Chignolo d'Isola e in valle Brembana. In Italia sono presentio 313 famiglie Ambrosioni.


Genealogia

Genealogia Ambrosioni

Storia

Personaggi

Dimore

Iconografia

Dipinti e Ritratti

Archivio fotografico

Fonti

Bibliografia

AA.VV., Cognomi e Famiglie del Bergamasco. Dizionario illustrato. Supplemento a “L’Eco di Bergamo”, Bergamo, Ottobre-Novembre 2000, p. 17

CASTOLDI, Bergamo e il suo territorio, pp. 178-179:

Famiglia con registrazioni d’origine nel secolo XIII sia a Clusone che a Branzi, ove sono segnalati ancora nel secolo XV; in Bergamo si evidenziano il medico Persevallo (1265) e Bonomo, membro del consiglio cittadino (1293); la residenza era in borgo Santo Stefano (secoli XIII-XIV). Nel secolo XVI si imparentarono con gli Zucchi. A fine Settecento il libraio Giuseppe fu inquisito per propaganda rivoluzionaria e fu poi, con il figlio Bernardo, tra gli esponenti della Repubblica Cisalpina.

Documenti

Collezioni