Arnaboldi Gazzaniga

Da EFL - Società Storica Lombarda.
Spreti vol. I, p. 423

Vittorio Spreti, Enciclopedia storico-nobiliare italiana, Milano, 1928-32, vol. I p. 423:

ARNABOLDI GAZZANIGA

BERNARDO (1847-1918), sindaco di Pavia, deputato al Parlamento e senatore del Regno, con R. D. motu proprio 9 aprile 1882 ebbe la concessione del titolo di conte di Pirocco con trasmissione alla figlia primogenita, titolo che Carlo Alberto, re di Sardegna, con lett. pat. 25 agosto 1831 aveva già conferito all’avvocato Stefano Pompeo Gazzaniga, prozio materno dell’Arnaboldi. La famiglia è estinta nella linea mascolina.

Cfr. A. C. A.

a. g. [Alessandro Giulini]

Ivi, Appendice, Parte I,, p. 235:

Sono iscritte nel Libro d'Oro della Nob. Ital. e nell'Elenco Uff. Nob. Ital. 1933 col titolo di Contessa di Pirocco (mpr) in virtù delle RR. LL. PP. 22 novembre 1919:

Bice, di Bernardo, di Stefano, n. a Milano 8 febbraio 1869, spos. a Carimate (Como) 18 aprile 1892 col Barone Paolo Ajroldi di Robbiate.

Sorella: Elena, n. a Milano 30 settembre 1870, spos. a Carimate 15 aprile 1891 col Nob. Enrico Porta Spinola.

v.s. [Vittorio Spreti]


Genealogia

Genealogia Arnaboldi Gazzaniga

Stemmi

Stemmi famiglia Arnaboldi Gazzaniga

ARMA: Inquartato: al 1° d’oro alla gazza, al naturale, ferma e rivoltata; al 2° e 4° troncato d’oro e d’azzurro; al 3° d’argento alla pineta verde, al nat.; e sul tutto d’azzurro, al leone al nat., accostato da due gigli di oro col capo d’oro all’aquila coronata di nero.

CIMIERO: Una fiamma al naturale.

MOTTO: Fortiter et generose.

SOSTEGNI: Due leoni; quello a destra colla testa coperta da una celata col cimiero della fiamme, tenente colla branca destra una lancia e vestito di drappo azzurro, con una fascia d’oro.

Titoli

Conti di Pirocco

Storia

Personaggi

Dimore

Milano

Iconografia

Dipinti e Ritratti

Archivio fotografico

Fonti

Bibliografia

Documenti

Collezioni

Note