Arrighi

Da EFL - Società Storica Lombarda.
Arrighi (Spreti vol. I, p. 426)
Arrighi di Salò (Spreti vol. I, p. 427)

Vittorio Spreti, Enciclopedia storico-nobiliare italiana, Milano, 1928-32, vol. I pp. 426-427:

I sottodescritti, a norma degli art. 28 e 29 del regolamento araldico, provarono il possesso del titolo nobiliare che venne loro riconosciuto con D. M. 20 aprile 1901: GIUSEPPE, n. 12 maggio 1840, di Giovanni Battista e di Marianna Nichesola, spos. 23 nov. 1875 con Giovanna Serenelli; da cui: 1. GIOVANNI BATTISTA, nato 18 settembre 1876; 2. Eleonora, n. 26 febbr. 1878; 3. Maria n. 27 maggio 1885. Cugino: EUGENIO, n. 15 genn. 1847, di Luigi e di Maddalena Barana, spos. 29 nov. 1879 con Amalia Castelli; da cui: 1. ANTONIO, n. 16 maggio 1880; 2. Leonilda Itala n. 2 maggio 1883; 3. CARLO, n. 21 giugno 1886; 4. AMEDEO, nato 12 marzo 1892. Altro ramo: ORLANDO, n. 28 settembre 1852, di Antonio e di Virginia Schioppo, spos. 1° 14 aprile 1885 con Anna Borgognoni, 2° 7 giugno 1887 con Margherita Cantoni; da cui: Maria Luigia, n. 21 marzo 1886 (1° letto); 2. GIUSEPPE, n. 31 agosto 1890 (2° letto); 3. ANTONIO, n. 3 nov. 1892; 4. ANTONIO MARIA FAUSTINO, n. 15 febbraio 1896; 5. Maria Angela, n. 5 febbr. 1898. Fratelli di Orlando: ALFONSO, n. 2 agosto 1854; 2. MARCO, n. 7 dicembre 1855, spos. 11 ottobre 1881 con Teresa Nasalli.

p. b. [Pietro Bosmin]

ARRIGHI [Ramo di Salò]

Questa famiglia non avendo potuto rinvenire il documento originario di concessione della nobiltà la chiese ex novo e le venne concessa con S. R. A. 30 ottobre 1822 nelle persone dei fratelli LELIO, ANTONIO e GIORGIO di Teodosio. Spetta il titolo di nobile dell’I. A. mf. ad ARRIGO, n. 1 agosto 1850 di Teodosio e di Elisabetta Paris ed alla nipote Elisabetta, nata 1883, di Giacomo e di Matilde Bucci.

p. b. [Pietro Bosmin]


Ivi, Appendice, Parte I, pp. 235-236:

Famiglia originaria di Firenze, sembra della storica famiglia dei Fifanti. Nel 1540 venne esiliato da Firenze MARCO, di Giovanni degli Arrighi, che ivi era nato nel 1513; egli prese stanza a Verona e furono suoi figli: MARCO, n. a Salò nel 1564, che ottenne nel 1613 di esser ascritto al Patriziato Veronese, capostipite dei rami di Verona e di Fasano; GIOVANNI PIETRO, n. a Salò nel 1567 (v. cenno a parte). Da Marco nacque MADERNINO (1600-1696), che dalla seconda moglie Lucia de Zini ebbe : MARCO (1631-1700), padre di ANTONIO (1662-1752) e di PAOLO (1665-1720), Cav. di Malta. Da Antonio e da Eleonora nob. Negroboni sp. nel 1701 nacque ORLANDO (1717-1787), il quale dalla nob. Elisabetta della Barca sp. nel 1761 ebbe due figli : MARCO (1768-1833) e GIUSEPPE (1773-1840) dai quali discendono i due rami viventi di Marco e di Giuseppe.

f. l. [Fausto Lechi]

ARRIGHI [Ramo di Salò]

Ramo della famiglia precedente stabilitosi a Salò con GIOVANNI PIETRO, n. a Salò nel 1565. Fu suo figlio GIOVANNI FRANCESCO, padre di GIOACHINO e proavo di TEODOSIO. Nacquero da questi: LELIO, ANTONIO e GIUSEPPE GIORGIO al quale con I. R. D. del 30 ottobre 1822 venne concesso ex-novo la nobiltà dell’I.A. Discende da Giuseppe il Not. TEODOSIO il quale da Elisabetta Pani ebbe: GIOVANNI GIACOMO, ARRIGO, Enrichetta, Brigida e GIOVANNI PIETRO. Sono figli di Giovanni Giacomo: GIOVANNI, Matilde in Bucci, TEODOSIO ed Elisabetta.

f. l. [Fausto Lechi]


Genealogia

Genealogia Arrighi

Stemmi

ARMA: Troncato: al 1° di azzurro al salcio d’oro di tre rami; al 2° fasciato d’argento e d’azzurro.

CIMIERO: La colomba d’argento, tenente nel becco un ramoscello di salcio d’oro.

(Ramo di Salò):

ARMA: Semi partito e troncato: al 1° d’azzurro all’olivo nodrito nel terreno, sostenente una colomba d’argento, tenente nel becco un ramoscello d’olivo al naturale; al 2° di azzurro, all’elmo di argento, guernito d’oro foderato di rosso, scorto da tre quarti; al 3° fasciato d’argento e d’azzurro.

CIMIERO: Il volo di nero.

Stemmi famiglia Arrighi

Titoli

Nobile dell’I. A. mf.

Storia

Personaggi

Dimore

Salò, Brescia

Verona, Goglione Sopra, Castellaro Lagusello, Fasano, Capovalle.

Iconografia

Dipinti e Ritratti

Archivio fotografico

Fonti

Bibliografia

Documenti

Collezioni

Note