Bellerio

Da EFL - Società Storica Lombarda.
Spreti, Appendice, parte I, p. 320

Vittorio Spreti, Enciclopedia storico-nobiliare italiana, Appendice, parte I (Milano, 1935), pp. 320-321:

Con brevetto 8 ottobre 1809, sigillato a Milano l’8 maggio 1812, Napoleone I, come Re d’Italia, conferiva il titolo di Barone con successione primogeniale mascolina ad ANTONIO ANDREA Bellerio, Regio Procuratore Generale alla Corte d’Appello di Milano e Cavaliere dell’Ordine della Corona di Ferro, n. a Milano 31 ottobre 1766, e dopo che si fosse adempiuto alla istituzione del maggiorasco, condizione mai avvenuta. Tuttavia EMILIO Bellerio, abiatico del predetto Antonio Andrea, chiese la rinnovazione di detto titolo in considerazione delle particolari benemerenze della sua famiglia. Il predetto Emilio era figlio di CARLO, questi fratello della Giuditta Bellerio, maritata Sidoli, a lor volta figli dell’Antonio Andrea e due fulgide figure del Risorgimento Nazionale e alle quali sono tuttora intestate due vie della città di Milano. Anche il richiedente Emilio, colonnello del R. Esercito, si portò valorosamente nella Grande Guerra 1915-1918 e venne insignito di due Medaglie di Bronzo e di una d’Argento al Valor Militare. Il titolo di Barone per maschi primogeniti fu concesso con R. Decreto 12 dicembre 1929 e susseguito da RR. LL. PP. 9 ottobre 1930.

Sono iscritti nel Libro d’Oro della Nob. Ital. e nell’Elenco Uff. Nob. Ital. 1933 col titolo di Barone (mpr.) in virtù del su citato Decreto di Concessione e RR. LL. PP.:

EMILIO, di Carlo, di Andrea, n. a Milano 11 febbraio 1843.

Figli: CARLO, Alina, LUIGI, EMILIO, LUCIANO, Maria.

Figli di Emilio: ANDREA, CARLO.

Figli di Luciano : Antonietta, Elisa, LUIGI EMILIO.

v. s. [Vittorio Spreti]


Genealogia

Genealogia Bellerio

Stemmi

ARMA: (Napoleonica): Semipartito troncato: nel 1° di rosso ad un berretto di velluto nero con risvolti d’ermellino (segno d’origine dei Procuratori Generali presso le Corti d’Appello); nel 2° di verde a tre stelle d’argento bene ordinate; nel 3° d’azzurro ad una pianta d’alloro di verde, cucita, sradicata (allusivo alla laurea dei Giureconsulti).

Stemmi famiglia Bellerio

Storia

Personaggi

Dimore

Milano

Iconografia

Dipinti e Ritratti

Archivio fotografico

Fonti

Bibliografia

http://www.treccani.it/enciclopedia/ricerca/bellerio/Dizionario_Biografico/

Documenti

Collezioni

Note