Cavazzi de’ Battaini

Da EFL - Società Storica Lombarda.
Spreti, vol. II, p. 402

Vittorio Spreti, Enciclopedia storico-nobiliare italiana, Milano, 1928-32, vol. II, pp. 402-403:

Famiglia ascritta al Maggior Consiglio di Bergamo nella seconda metà del sec. XVI. Capostipite noto è BONAVENTURA, padre di GIUNIO, che con testamento in data 1346 fondò una cappellania in Bonate Sotto, il cui giuspatronato continua nella famiglia. Pronipote di quest’ultimo fu TOMMASO detto il «Battaglino de’ Cavazzi», per cui i suoi discendenti si chiamarono Cavazzi de’ Battaini, padre di BETONE, dal quale ha origine un ramo stabilitosi in Napoli, di cui si ha traccia sino al 1652. Da ANTONIO, fratello di Betone, procede la diramazione fiorente, che nella persona di LUIGI GIACINTO (n. 1853) ottenne il riconoscimento della nobiltà con D. M. 19 maggio 1892.

Sono iscritti nell’Elenco ufficiale: LUIGI GIACINTO, di Carlo, di Gaetano, ed i suoi figli: Elda e CARLO.

Cfr. ACA.

a. g. [Alessandro Giulini]


Genealogia

Genealogia Cavazzi de’ Battaini

Teatro genealogico delle famiglie nobili milanesi: manoscritti 11500 e 11501 della Biblioteca Nacional di Madrid, a cura di Cinzia CREMONINI, Mantova: Gianluigi Arcari, 2003

Stemmi

ARMA: Partito: al 1° d’azzurro alla metà verticale di un busto di vecchio barbuto movente dal fianco sinistro e dalla punta dello scudo, vestito di bianco all’antica al naturale; al 2° di rosso alla metà verticale sinistra di una pianticella al naturale nudrita nella punta dello scudo.

MOTTO: Spera in deo.

Stemmi famiglia Cavazzi de’ Battaini

Storia

Personaggi

Dimore

Bergamo e Milano

Iconografia

Dipinti e Ritratti

Archivio fotografico

Fonti

Bibliografia

Documenti

Collezioni

Note