Favagrossa

Da EFL - Società Storica Lombarda.
Spreti vol. III, p. 101

Vittorio Spreti, Enciclopedia storico-nobiliare italiana, Milano, 1928-32, vol. III, pp. 101-102:

Famiglia originaria di Casalmaggiore, che ha per capostipite un ORLANDO, che da Eleonora Boniperti ebbe GIACOMO, decurione, dal quale, per varie generazioni, discende FILIPPO (n. 1704), che fu creato conte con trasmissione primogeniale mascolina da Giuseppe Maria Gonzaga, duca di Guastalla. Il detto titolo con diploma cesareo 15 luglio 1771, interinato il 10 marzo 1772, venne appoggiato sul feudo di Robecco Lodigiano. Lo stemma fu delineato sul Codice Araldico per decreto 2 agosto 1784.

Da Camilla dei marchesi Araldi ebbe LUIGI ROBERTO (n. 1757) riconosciuto nell’antica nobiltà e nel titolo comitale con sovrana risoluzione del 1806.

Cfr. ASM. Araldica.

La famiglia è iscritta nell’El. Uff. Ital. col titolo di conte per mpr. ed è rappresentata da: GUIDO, di Giuseppe, di Annibale.

Fratelli: GIUSEPPE, ANNIBALE.

Zii: OSCAR, Giulia.

a. g. [Alessandro Giulini]


Genealogia

Genealogia Favagrossa

Stemmi

ARMA: Di rosso a quattro alberi di verde sulla terrazza erbosa. Il capo d’oro all’aquila di nero.

Stemmi famiglia Favagrossa

Storia

Personaggi

Dimore

Milano

Iconografia

Dipinti e Ritratti

Archivio fotografico

Fonti

Bibliografia

http://www.treccani.it/enciclopedia/carlo-favagrossa_(Dizionario-Biografico)/

Documenti

Collezioni

Note