Guaineri

Da EFL - Società Storica Lombarda.
Spreti, App., Parte II, p. 173

Vittorio Spreti, Enciclopedia storico-nobiliare italiana, Milano, 1928-32, vol. III, p. 600:

Antica famiglia bresciana le memorie della quale risalgono certamente al sec. XIV.

Nel giuramento di fedeltà alla Repubblica di Venezia che i notabili bresciani fecero nel 1426 nelle mani del Condottiero Carmagnola figurano MAZZANO e BARTOLOMEO de Guainarii, il cognome dei quali indica l’antica arte esercitata nella città «fertile di spade». Nel 1450 è console di giustizia un MARCHESINO; mentre negli estimi dal 1438 al 1469 vi figura un TETALINO assieme al fratello ANTONIO il quale sedeva nel 1488 nel Consiglio Generale della Città al momento in cui fu decisa la «serrata» del Consiglio. Da Antonio nacque EREMITA (ammesso nel Cons. Gen. nel 1503) padre di ANTONIO e di ERCOLE: la discendenza del primo si estinse nella prima metà del sec. XVII mentre quella del secondo vive tuttora. È di un altro ramo quel CRISTOFORO che durante il sacco dei Francesi del 1512 venne attaccato ad una catena e quasi bruciato vivo.

Da ERCOLE, di padre in figlio, i membri di questa famiglia vennero sempre ammessi nel Consiglio Generale: ERCOLE nel 1556, LUIGI (1600), GIOV. BATTISTA (1634), ERCOLE (1688), PIETRO (1738), SCIPIONE (1781); questi da Giacinta Rodella sua moglie ebbe un figlio ERCOLE (n. 1780, m. 1862) che sposò la nob. Barbara Fé Ostiani (n. 1799, m. 1863) di M. Antonio.

Il di lui figlio SCIPIONE (n. 1827, m. 1904) sposò nel 1859 la nob. Marianna dei conti Martinengo Cesaresco (n. 1840, m. 1900) ed ebbe:

a) ERCOLE (n. 17 agosto 1861) dott. in Legge, marito della nob. Orsola dei conti Maggi di Gradella (n. 28 aprile 1872) da cui:

1) SCIPIONE (n. 20 dic. 1896) Ufficiale di Cavalleria in guerra e in Libia, decorato di croce di guerra, Tenente ora in S.A.P. nei Lanceri di Aosta, sposa il 6 marzo 1929 Maria Mantovani (n. 15 febb. 1904), dalla quale ebbe Carla, n. nel settembre 1930 ed ERCOLE n. a Roncadelle nell’agosto 1934..

2) Maria (n. 29 agosto 1898) sposa a Stefano dei conti Cantoni Marca.

3) Clementina (n. 20 genn. 1900) spos. col Barone Piero Malfatti di Montetretto (Verona).

4) LUIGI (n. 27 maggio 1901).

5) PIETRO (n. 1902, m. 1916).

6) Bianca Paola (n. 5 dic. 1912).

b) CARLO (n. 1862, m. 1907) dott. in Legge, Consigliere di Prefettura marito della nob. Lavinia dei conti Maggi di Gradella (n. 22 marzo 1862.)

c) LUIGI (n. 1865, m. 1895) sacerdote.

d) IPPOLITO (n. 2 ott. 1875) che sposa il 3 dicembre 1906 Enrichetta Pacchi da cui:

1) Irene (n. 4 ott. 1907); Carla (n. 14 febbr. 1909) e Anna Maria (n. 6 agosto 1910).

La famiglia e tutti i suoi membri sopradescritti sono inscritti nell’El. Uff. della Nob. Ital. col titolo di Nobile.

f. l. [Fausto Lechi]


Genealogia

Genealogia Guaineri

Stemmi

ARMA: Troncato: nel 1° d’azzurro al crescente montante d’oro, con cinque raggi dello stesso uscenti dal basso, ed accostato da tre crocette patenti d’argento, una in capo e due ai lati; nel 2° d’argento a cinque raggi d’oro sorgenti dalla punta.

Stemmi famiglia Guaineri

Storia

Personaggi

Dimore

Brescia

Sepolture

Iconografia

Dipinti e Ritratti

Archivio fotografico

Fonti

Bibliografia

http://www.treccani.it/enciclopedia/antonio-guaineri_(Dizionario-Biografico)/

Documenti

Collezioni

Note