Luzzago

Da EFL - Società Storica Lombarda.
Spreti, vol. IV, p. 188

Vittorio Spreti, Enciclopedia storico-nobiliare italiana, Milano, 1928-32, vol. IV, pp. 188-189:

Antiche memorie attribuiscono l’origine di questa famiglia dai conti d’Altafoglia venuti da Costanza in Italia e precisamente indicano quale capostipite VERZERIO figlio di un I,uciago che sarebbe morto nel 981 combattendo contro i Saraceni con Ottone II.

Da UBERTO, figlio di Verzerio, dovrebbe essere nato quell’OTTONE che figura tra i capitani dei bresciani nel 1096, mentre un MANFREDO di Luzzago fu Vescovo di Brescia sul principio del sec. XII.

Nipoti di Ottone sembra fossero MANFREDO e GILBERTO che sono nelle cronache nominati tra i valorosi bresciani che nel 1190 seguirono la Crociata di Federico Barbarossa. GIOVANNI fu ambasciatore di Brescia presso Papa Gregorio IX. Sin qui la leggenda e le notizie incerte di storici adulatori.

La genealogia documentata comincia con FIORINO de Luciago, notaio che viveva nel 1360 e dal quale nacquero cinque figli: GIOVANNI, MANFREDO, FILIPPO, PIETRO e VERZERIO che furono rispettivamente i capostipiti dei numerosi rami nei quali la famiglia si suddivise dal secolo XV in poi. Quelli di Filippo, di Giovanni e di Manfredo si estinsero nella prima metà del sec. XVII dopo aver dato alla patria uomini illustri in tutti i campi, tra i quali primeggia l’ultimo della discendenza di Manfredo, ALESSANDRO (n. 1551, m. 1602) che per la sua santa vita tutta dedita alle opere di carità venne, Venerabile, elevato agli onori degli altari.

Il ramo di Pietro, che fra tutti ebbe maggior splendore anche per le cospicue alleanze si estinse nel sec. XIX nelle famiglie dei conti Di Rosa di Brescia e dei marchesi di Bagno di Mantova.

Il ramo di Verzerio si suddivise a sua volta in numerose branchie e di queste una soltanto è oggi vivente: quella di ANTONIO figlio di Giovanni, marito della nob. Caterina Bona, ascritto al Consiglio Generale di Brescia sulla fine del Quattrocento e madre di VERZERIO, PIETRO e BARTOLOMEO. Da quest’ultimo, già morto nel 1517, marito di Veronica Prandoni, sino ad oggi, attraverso le generazioni di padre in figlio discendono: VALERIO, notaro, già morto nel 1526, marito di Laura dei Gentili; POMPILIO nato attorno al 1520, cavaliere, marito di Lodovica Borghini; AIACE (n. 1546) marito di Bartolomea Lana; GIOVANNI VALERIO (n. 1589) marito di Ortensia Serramonti; GIULIO FRANCESCO (n. 1623) che sposò la nob. Silvia Fisogni; CAMILLO (n. 1650) marito in primi voti della nobile Ginesia San Gervasio e in secondi di Lodovica Spallenza; GIULIO GAETANO (n. 1717, m. 1783) che sposò la nob. Domenica Martinengo; COSTANZO (n. 1772) che sposò in primi voti Teresa Tibaldi e in secondi la nobile Maria Truzzi.

CARLO, figlio di Costanzo o Costantino, (n. 1800, m. 1879) da sua moglie la nob. Giulietta Pontoglio ebbe cinque figli: ETTORE (1829-1888), IRENEO (n. 1830), Teresa in Dusi, COSTANZO (n. 1834) ed ALESSANDRO (n. 15 agosto 1837 e m. 3 nov. 1903). Da questi, marito della nob. Marianna Gorno (1853-1912) nacquero quattro figli che oggi continuano in Brescia la famiglia:

1) CESARE (n. 19 ott. 1881) che sposa il 15 dic. 1912 Teresa Mikowich (n. 19 sett. 1887) da cui Maria (n. 1 ott. 1913);

2) GIULIO (n. 1883, m.1920);

3) ETTORE (n. 10 maggio 1885) marito di Enrichetta Filippini (n. 4 giugno 1901) da cui: a) GIULIO (n. 26 dic. 1922; b) MARIANO (n. 3 giugno 1925);

4) ENRICO (n. 3 marzo 1888) che sposa il 7 genn. 1915 la nob. Maria Mazzola da cui: a) ALESSANDRO (n. 5 marzo 1917); b) GIOV. BATTISTA (n. 30 agosto 1920); c) ENRICO (n. 25 luglio 1923); d) GIUSEPPE (n. 26 luglio 1929).

La famiglia è iscritta nell’El. Uff. Ital. col titolo di Nobile in persona di CESARE, ETTORE, ENRICO.

f. l. [Fausto Lechi]


Genealogia

Genealogia Luzzago

Stemmi

ARMA: D’oro a due fasce: la 1a di rosso sostenente un aquila di nero coronata del campo; la 2a di nero accompagnata da tre gambi di verza di verde, due sopra e uno sotto.

CIMIERO: Un pellegrino.

MOTTO: Patientia et abstinentia

Stemmi famiglia Luzzago

Storia

Personaggi

Dimore

Brescia

Sepolture

Iconografia

Dipinti e Ritratti

Archivio fotografico

Fonti

http://siusa.archivi.beniculturali.it/cgi-bin/pagina.pl?TipoPag=prodfamiglia&Chiave=28955&RicPag=25&RicSez=prodfamiglie&RicVM=indice&RicTipoScheda=pf

Bibliografia

http://www.treccani.it/enciclopedia/alessandro-luzzago_(Dizionario-Biografico)/

Documenti

Collezioni

Note