Persico

Da EFL - Società Storica Lombarda.
Spreti, vol. V, p. 273

Vittorio Spreti, Enciclopedia storico-nobiliare italiana, Milano, 1928-32, vol. V, p. 273:

La famiglia Persico, già nobile di Bergamo con decreto del Maggior Consiglio 18 marzo 1685, fu aggregata al patriziato Veneto per l’esborso fatto alla Repubblica di 100 mila ducati nelle strettezze della guerra di Candia. I membri di questa famiglia sostennero le primarie cariche dello Stato entrando nel Senato e nel Consiglio dei X. Avevano casa a S. Maria Mater Domini.

FAUSTINO GIUSEPPE MELCHIORRE, di Pietro, fu confermato nella nobiltà patrizia con S. R. A. 22 novembre 1817 e fu elevato al grado di conte dell’I. A. con S. R. 6 marzo 1818.

La famiglia è iscritta nell’El. Uff. Ital. coi titoli di N. U. N. D. patrizio Veneto (mf.) e conte dell’Impero austriaco (mf.), in persona dei figli di Fausto, di Matteo, di Faustino Giuseppe e di Giulia della Chiesa: 1) MATTEO, cav. d’onore e devozione del S. M. O. di Malta, n. Venezia 5 maggio 1877, sp. Padova 22 settembre 1904 con Giovanna nob. Cezza, da cui: a) FAUSTINO. n. Venezia 8 gennaio 1906; b) CESARE, n. Modena 30 maggio 1907; c) GIAN-CARLO, n. Modena 12 settembre 1910; 2) GIUSEPPE, n; Villorba (Treviso) 26 settembre 1878; 3) Sofia, n. Villorba 18 ottobre 1879; 4) ANGELO, n. Venezia 25 gennaio 1882, sp. Vittorio Veneto 8 novembre 1915 con Giovanna Licer, da cui: a) GIACOMO, n. Villorba 2 gennaio 1917; b) Paola, n. Roma 19 febbraio 1918; c) Maria Loredana, n. Roma 19 settembre 1920; d) EDOARDO, n. Venezia 4 marzo 1923; 5) CARLO, n. Venezia 5 marzo 1884, sp. Pegli 3 febbraio 1915 con Maria Giovanna Gavotti, da cui: a) Giulia Benedetta, n. Modena 21 nov. 1915; b) Elena, n. Roma 14 febbraio 1920; c) GIUSEPPE, n. Roma 3 ott. 1921.

Zie: Maria, n. Venezia 25 ottobre 1840, in Carlo Mezzacapo; 2) Sofia, n. a Venezia 23 dicembre 1844 in Tacchi di Montemaria; 3) Teresa, n. Venezia 18 maggio 1846, in Fabio Mannati; 4) Antonia, n. Venezia 24 gennaio 1853, in Galvagna.

p. b. [Pietro Bosmin]


Genealogia

Genealogia Persico

Stemmi

ARMA: Inquartato: nel 1° e 4° troncato d’azzurro e d’oro all’angelo di carnagione alato galeato attraversante, vestito d’argento e tenente con la destra un ramo fruttifero di pesco di due pezzi al naturale (Pèrsico); nel 2° e 3° di rosso all’aquila bicipite coronata d’oro sulle due teste e caricata in petto di uno scudetto d’azzurro alla fascia d’oro (Giustiniani).

Stemmi famiglia Persico

Storia

Personaggi

Dimore

Bergamo, Venezia e Roma

Sepolture

Iconografia

Dipinti e Ritratti

Archivio fotografico

Fonti

Bibliografia

Sitografia

Documenti

Collezioni

Note