Rezzonico: differenze tra le versioni

Da EFL - Società Storica Lombarda.
(Fonti)
 
(3 versioni intermedie di uno stesso utente non sono mostrate )
Riga 1: Riga 1:
 +
[[Immagine:Rezzonico 1 (Spreti).jpg|thumb|Spreti, vol. V, p. 665]]
 +
[[Immagine:Rezzonico 2 (Spreti).jpg|thumb|Spreti, Appendice, II, p. 524]]
 +
'''Vittorio Spreti, ''Enciclopedia storico-nobiliare italiana'', Milano, 1928-32, vol. V, pp. 665-666:'''
  
 +
Nobile famiglia distaccatasi dal dal ceppo dei Della Torre di Rezzonico, ascritta al decurionato della Città di Como nel 1758 in persona di Gio. Battista, di Aurelio. Ottenne la conferma della sua nobiltà, con Sovrana Risoluzione 28 gennaio 1817, in persona di Domenico, figlio di Gio. Battista.
  
 +
È iscritta nel Libro d’Oro della Nob. Ital. e nell’Elenco Uff. Nob. Ital. col titolo di nobile (mf.) e trattamento di don e donna, in persona di GIACOMO, di Domenico, di Giacomo (n. Menaggio, 27 dicembre 1795), di Domenico (n. Como, S. Donnino, 5 maggio 1764; spos. Menaggio, 6 gennaio 1793, con la nobile Isabella, del conte Gio. Battista Bolza di Menaggio), di Giovanni Battista, di Aurelio.
  
'''VOCE IN VIA DI COMPILAZIONE'''
+
f. f. [Francesco Forte]
 +
 
 +
 
 +
'''Ivi, Appendice, Parte II, p. 524:'''
 +
 
 +
È l’unico ramo tuttora esistente della celebre famiglia fregiata già di titolo baronale e comitale, che diede, fra altri illustri personaggi, il poeta Conte CARLO GASTONE ed il papa Clemente XIII. Originaria della Valsassina, dove chiamavasi Dalla Torre, aggiunse il predicato di Rezzonico quando, alla fine del sec. XII, calò in quel paese costruendovi il castello e prendendo poi parte alle lotte intestine di Como fra i Vitani guelfi e i Rusconi ghibellini. Divisa in vari rami, passò a Genova, a Parma ed a Venezia; ma il ceppo ne rimase sempre Como, dove il decurionato fu in essa quasi ereditario, dove ha tombe e cappelle gentilizie, e donde, alla metà del secolo scorso, passò in Verona con DOMENICO, che nel 1858 vi sposò Elisa dei Conti Ravignani de’ Piacentini.
 +
 
 +
È iscritto nel Libro d’Oro della Nob. Ital. e nell’Elenco Uff. Nob. Ital. 1933, col titolo di Nobile (mf.), (Nobiltà di Como), e trattamento di Don e Donna, in virtù del D. M. di Ricon. del 1895:
 +
 
 +
GIACOMO, di Domenico, di Giacomo, Ingegnere, Cav. della Corona d’Italia, n. 15 marzo 1860, † 11 giugno 1929, sposato 30 maggio 1904 colla Nob. Maria dei Conti di Lisca.
 +
 
 +
v. s. [Vittorio Spreti]
  
  
Riga 10: Riga 26:
  
 
== Stemmi==
 
== Stemmi==
 +
 +
ARMA: Di nero alla torre d’argento, cimata da una torricella dello stesso e finestrata del campo.
 +
 +
''Alias'': Inquartato: nel 1° di rosso alla croce di argento; nel 2° e 3° di nero alla torre d’argento sormontata da altra torricella dello stesso e fondata sulla linea di inquartatura; nel 4° di rosso a tre sbarre d’argento caricate d’un leone rampante d’oro e attraversante; sul tutto uno scudetto d’oro timbrato da una corona all’antica, caricato di un’aquila bicipite di nero, ciascuna testa coronata di nero.
  
 
'''[[Stemmi famiglia Rezzonico]]'''
 
'''[[Stemmi famiglia Rezzonico]]'''
Riga 18: Riga 38:
  
 
== Dimore ==
 
== Dimore ==
 +
 +
Como e Verona
  
 
== Sepolture ==
 
== Sepolture ==

Versione attuale delle 01:52, 8 lug 2019

Spreti, vol. V, p. 665
Spreti, Appendice, II, p. 524

Vittorio Spreti, Enciclopedia storico-nobiliare italiana, Milano, 1928-32, vol. V, pp. 665-666:

Nobile famiglia distaccatasi dal dal ceppo dei Della Torre di Rezzonico, ascritta al decurionato della Città di Como nel 1758 in persona di Gio. Battista, di Aurelio. Ottenne la conferma della sua nobiltà, con Sovrana Risoluzione 28 gennaio 1817, in persona di Domenico, figlio di Gio. Battista.

È iscritta nel Libro d’Oro della Nob. Ital. e nell’Elenco Uff. Nob. Ital. col titolo di nobile (mf.) e trattamento di don e donna, in persona di GIACOMO, di Domenico, di Giacomo (n. Menaggio, 27 dicembre 1795), di Domenico (n. Como, S. Donnino, 5 maggio 1764; spos. Menaggio, 6 gennaio 1793, con la nobile Isabella, del conte Gio. Battista Bolza di Menaggio), di Giovanni Battista, di Aurelio.

f. f. [Francesco Forte]


Ivi, Appendice, Parte II, p. 524:

È l’unico ramo tuttora esistente della celebre famiglia fregiata già di titolo baronale e comitale, che diede, fra altri illustri personaggi, il poeta Conte CARLO GASTONE ed il papa Clemente XIII. Originaria della Valsassina, dove chiamavasi Dalla Torre, aggiunse il predicato di Rezzonico quando, alla fine del sec. XII, calò in quel paese costruendovi il castello e prendendo poi parte alle lotte intestine di Como fra i Vitani guelfi e i Rusconi ghibellini. Divisa in vari rami, passò a Genova, a Parma ed a Venezia; ma il ceppo ne rimase sempre Como, dove il decurionato fu in essa quasi ereditario, dove ha tombe e cappelle gentilizie, e donde, alla metà del secolo scorso, passò in Verona con DOMENICO, che nel 1858 vi sposò Elisa dei Conti Ravignani de’ Piacentini.

È iscritto nel Libro d’Oro della Nob. Ital. e nell’Elenco Uff. Nob. Ital. 1933, col titolo di Nobile (mf.), (Nobiltà di Como), e trattamento di Don e Donna, in virtù del D. M. di Ricon. del 1895:

GIACOMO, di Domenico, di Giacomo, Ingegnere, Cav. della Corona d’Italia, n. 15 marzo 1860, † 11 giugno 1929, sposato 30 maggio 1904 colla Nob. Maria dei Conti di Lisca.

v. s. [Vittorio Spreti]


Genealogia

Genealogia Rezzonico

Stemmi

ARMA: Di nero alla torre d’argento, cimata da una torricella dello stesso e finestrata del campo.

Alias: Inquartato: nel 1° di rosso alla croce di argento; nel 2° e 3° di nero alla torre d’argento sormontata da altra torricella dello stesso e fondata sulla linea di inquartatura; nel 4° di rosso a tre sbarre d’argento caricate d’un leone rampante d’oro e attraversante; sul tutto uno scudetto d’oro timbrato da una corona all’antica, caricato di un’aquila bicipite di nero, ciascuna testa coronata di nero.

Stemmi famiglia Rezzonico

Storia

Personaggi

Dimore

Como e Verona

Sepolture

Iconografia

Dipinti e Ritratti

Archivio fotografico

Fonti

Bibliografia

Sitografia

https://it.wikipedia.org/wiki/Rezzonico_(famiglia)

Documenti

Collezioni

Note