Rovetta

Da EFL - Società Storica Lombarda.

ARMA: D’azzurro all’albero d’argento sorgente dalla pianura di verde. (Manganoni, pag. 110, Camozzi numero 2655). Alias: D’azzurro alla pianta di rovere, sorgente dalla pianura erbosa, il tutto di verde al naturale. (Stemma presentato per il riconoscimento della nobiltà. Pagano 171, Camozzi n. 1703). DIMORA: Valtesse (Bergamo). La famiglia Rovetta ebbe il nome da un paese dell’Alta Valle Seriana, vicino a Clusone, patria dei Fantoni scultori e intagliatori. Fin dal 1399, i De Rovetta erano iscritti nell’estimo del sale della vicinia di S. Lorenzo in Bergamo. Hanno posseduto beni in Gazzaniga (1478), in Ardesio nella Contrada di Ludrigno (1534), a Ponte di Nossa (1607), acquistarono una casa dai Petrobelli in Valtesse nel 1671, si imparentarono coi Medolago nel 1714. Nel registro dei Consiglieri di Bergamo, sono iscritti: ANTONIO (1780) e GIOVANNI (1799). Nell’elenco dei nobili lombardi del 1840, sono iscritti VINCENZO e GIUSEPPE. Da Vincenzo è nato GIOVAN FRANCESCO, che è morto celibe. La famiglia.è iscritta nell’El. Uff. Nob Ital. col titolo di nobile (mf.).

g. l. [Giuseppe Locatelli]


Genealogia

Genealogia Rovetta

Stemmi

Stemmi famiglia Rovetta

Storia

Personaggi

Dimore

Sepolture

Iconografia

Dipinti e Ritratti

Archivio fotografico

Fonti

Bibliografia

http://www.treccani.it/enciclopedia/gerolamo-rovetta/

Sitografia

Documenti

Collezioni

Note