Suardi

Da EFL - Società Storica Lombarda.

“gens Suardorum” Hanno antichissima origine che risale ad Andrea, estimatore nel 1011, e Giovanni (morto prima del 1024) da cui discende Lazzaro, che invece secondo la genealogia in Belotti (ed 1959) discenderebbe da Lanfranco da Pompiniano Giudice nel 995. Lazzaro era Giudice di Sacro Palazzo (996-1011) ed ebbe due figli: da Attone, notaio (1044-1081) derivarono i Colleoni, mentre da Pietro (in atti 1031-1075) detto Siwardo discese numerosissima prosapia detta in antico “gens Suardorum”.

Dei suoi numerosi figli le discendenze più significative sono quella di Guglielmo († ante 1140) da cui derivano i Martinoni, di Giovanni da cui i Ficeni.

Quella di Ulrico console a Bg nel 1117-18 dal cui nipote Ruggero, figlio di Teutaldo I, derivarono i Suardi Ruggeri suddivisi in seguito in Suardo da Teutaldo II, i Suardi da Guglielmo; mentre da Pietro (1542) discendente di Baldo Consigliere di Bg 1250 ca. i Secco Suardo, un ramo dei quali detti Leonini si estinse in casa Marenzi.

Da Regolato altro figlio di Teutaldo I derivarono i Suardi Regolati.

Quanto ai rami emigrati in altre città, dai discendenti di Testa II (1219) vi sono i rami di Rimini e di Udine. Dal pronipote di Baldo, quel Giovanni che si dice avesse venduto Bergamo ai Malatesta, derivò quello di Mantova. Da Alberico II, quadrisnipote di Regolato, quelli di Milano, di Romano Lombardo e di Napoli. I Suardo ramo primogenito, i Suardi e i Secco Suardo sono poi qui trattati per singole famiglie e richiedono attenzione non solo per le interessanti notizie soriche, ma perché spesso la distinzione tra Suardo e Suardi non è fatta con precisione.

Questa presentazione è fatta con riferimento alla citata genealogia in Belotti (ed 1959), anche per evidenziare le notizie diverse che sono in questi anni emerse.

Per quanto riguarda il ruolo politico dei Suardo in età Comunale e Viscontea, meritano molta attenzione le notizie sotto riportate provenienti dalla biblioteca Civica Angelo Mai. Le notizie sui principali personaggi si potranno meglio comprendere dagli alberi genealogici e, dove vi siano adeguate notizie, tramite le rispettive schede. Così anche per le numerose dimore.

La famiglia Suardo si affacciò alla ribalta della vita politica cittadina tra il 1160 e il 1210 e, insieme con i Rivola e i Colleoni, si sostituì alle famiglie preminenti nella cosiddetta epoca aurea del Comune. I Suardo, strenui oppositori dei guelfi Rivola, furono alla guida della fazione ghibellina bergamasca, e il potere e il seguito di cui godettero furono tali che i podestà tentarono più volte di sottrarsi alla loro influenza. Quando, sul finire del Duecento, il potere della “pars Suardorum” risultò gravemente compromesso, essi cercarono l’alleanza con i Visconti, signori di Milano, imprimendo così un nuovo corso alla storia cittadina. I Visconti concessero loro i favori che solitamente riservavano ai ghibellini. I precedenti filoviscontei furono causa, nel 1438, del confino di tutti i Suardo nelle varie città della repubblica veneziana e di una lunga serie di bandi ed esili; nonostante ciò, i Suardo rimasero sempre tra le famiglie più importanti della vita cittadina.

Riporto poi anche una interessantissima presentazione fatta da Mons Locatelli con un una lettera al conte Ernesto Suardo che suo figlio conte Gianmaria mi ha dato. [GPA]

Genealogia

Genealogia Suardi

N. B. Per la genealogia si è seguito quella pubblicata in MEDOLAGO, GABRIELE. Il castello di Cenate Sotto e la Famiglia Lupi, Amministrazione Comunale di Cenate Sotto, 2003.

Genealogia Suardi

Gabriele Medolago. Biografia del Canonico Mario Lupo - Opere: la genealogia Suardi

Storia

I Suardi e il castello di Cenate di Gabriele Medolago

Personaggi

Ramo dei Suardi Ruggeri

Dimore

Castello di Chiuduno

Castello di Mologno

Castello di Cenate Sotto

Iconografia

Ritratti e dipinti

Archivio fotografico

Fonti

Giampiero Tiraboschi - ANAGRAFE DELLE PERSONE DELL’ALBINESE incontrate in documenti del XV – XVII secolo


Presso la Biblioteca Civica 'A. Maj' di Bergamo sono conservate le pergamene relative alle seguenti persone (per maggiori dettagli vai al sito):

Suardi Ruggero fu Alessandro, 1207 perg 0650

Suardi (famiglia), 1210 perg 1860

Suardi Adelasia, di Bergamo, 1125 perg 0545

Suardi Alessandro fu Marco, 1494 perg 1010

Suardi Antonio fu Ciprio, ab. Spirano, 1456 perg 0977

Suardi Attone fu Olrico, 1130 perg 0366

Suardi Baldino fu Lanfranco, di Bergamo, nobile, 1350 perg 1600

Suardi Bartolomeo, notaio, 1385 perg 0323

Suardi Bertramo, canonico e cimeliarca Chiesa di Bergamo, 1272 perg 0568 0I (tergo)

Suardi Bertramo, giudice ecclesiastico, 1268 perg 0579 0A-0B (tergo)

Suardi Bertramo, ab. Bergamo, 1117 perg 0328

Suardi Bonifacio, canonico Chiesa di Bergamo, 1326 perg 0358

Suardi Cipro fu Pantaleone, 1504 perg 0830

Suardi Consalvo fu Bonazio, di Bergamo, 1278 perg 1221

Suardi Consolato fu Bonazio, di Bergamo, 1278 perg 1249

Suardi Cristoforo fu Ludovico, 1567 perg 1044

Suardi Diolaguardi vedova di Giselberto d. Bencius, 1319 perg 1596

Suardi Donna, 1401 perg 0744

Suardi Fioravanti (+), notaio, 1505 perg 1162

Suardi Francesco fu Pantaleone, dottore in legge, 1504 perg 0830

Suardi Fulchino fu Bertolino, di Bergamo, 1366 perg 1758

Suardi Giacomo, giudice di Bergamo, 1481 perg 1504

Suardi Giacomo di Giovanni, notaio, 1527 perg 0876

Suardi Giacomo fu Giovanni, notaio, 1529 perg 1756

Suardi Giacomo fu Teutaldo, 1460 perg 0792 0C

Suardi Giacomo fu Teutaldo, di Bergamo, 1460 perg 0792

Suardi Giovanni di Greppo, 1207 perg 0650

Suardi Giovanni fu [...] d. Mazza, di Bergamo, 1394 perg 0849

Suardi Giovanni fu Giacomo, di Bergamo, 1505 perg 1162

Suardi Guglielmo, ab. Bergamo, 1117 perg 0328

Suardi Guglielmo di Ruggero, di Bergamo, dominus, 1244 perg 0260

Suardi Guglielmo fu Giovanni, di Bergamo, 1125 perg 0545

Suardi Guglielmo fu Giovanni, di Bergamo, 1125 perg 0568 0I

Suardi Guiscardo, arcidiacono Chiesa di Bergamo, 1261 perg 1173

Suardi Guiscardo, arcidiacono Chiesa di Bergamo, 1264 perg 1176

Suardi Guiscardo, vescovo di Bergamo, 1272 perg 0896

Suardi Lanfranco, ab. Bergamo, chierico, 1117 perg 0328

Suardi Lanfranco di Girardo, 1284 perg 1303

Suardi Lanfranco fu Giacomino, notaio, 1460 perg 0792

Suardi Lanfranco fu Giacomo, notaio, 1485 perg 0993

Suardi Lanfranco fu Giovanni, di Bergamo, chierico, 1125 perg 0568 0I

Suardi Lanfranco fu Girardo, 1245 perg 1290

Suardi Lanfranco fu Girardo, di Bergamo, 1284 perg 0322

Suardi Lanfranco fu Girardo Guglielmo, 1240 perg 1370

Suardi Leonardo fu Bertramo, di Bergamo, nobile, 1410 perg 0978

Suardi Ludovico fu Fioravanti, notaio, 1505 perg 1162

Suardi Maffeo, console di giustizia Comune di Bergamo, 1407 perg 0905

Suardi Martino fu Giovanni, di Bergamo, 1234 perg 0649

Suardi Merino, dominus, 1290 perg 0418

Suardi Oberto, ab. Bergamo, 1117 perg 0328

Suardi Olrico, ab. Bergamo, 1117 perg 0328

Suardi Ottobona, conversa Ospedale S. Grata, 1328 perg 0005

Suardi Pantaleone, console di Giustizia, 1469 perg 0842

Suardi Pantaleone fu Ciprio, ab. Spirano, 1456 perg 0977

Suardi Pietro, 1371 perg 1755

Suardi Prevostino, 1154 perg 0549

Suardi Sozzo fu Lanfranco Martino, di Bergamo, 1202 perg 1226

Suardi Suardo di Lanfranco, di Bergamo, 1284 perg 0322

Suardi Suardo fu Testa, 1244 perg 0713

Suardi Testa, di Bergamo, 1253 perg 0701

Suardi Testa (eredi di -), 1249 perg 0594

Suardi Testa fu Lanfranco Rogerio, 1224 perg 1263

Suardi Teutaldo di Giacomino, notaio, 1457 perg 0032

Suardi Teutaldo fu Olrico, 1130 perg 0366

Suardi Urlinda moglie di Guglielmo, di Bergamo, 1125 perg 0545

Suardi Viscardo, arcidiacono Chiesa di Bergamo, 1249 perg 0594

Suardi Zaccaria fu Mazzolo, conte, 1566 perg 0829

Bibliografia

http://www.treccani.it/enciclopedia/suardi/ http://www.treccani.it/enciclopedia/bartolomeo-suardi-detto-il-bramantino/

Documenti

Collezioni