Torre Cortesi

Da EFL - Società Storica Lombarda.
Spreti, vol. VI, p. 662
Spreti, vol. VI, p. 662

Vittorio Spreti, Enciclopedia storico-nobiliare italiana, Milano, 1928-32, vol. VI, p. 662:

La nobile antichissima famiglia dei Torre Cortesi o Della Torre di Bergamo è probabilmente un ramo dei Torriani di Valsassina e di Milano. Da tempo immemorabile possiede palazzo e fondi in Torre dei Roveri; ed in Bergamo possedeva le torri che vennero poi incorporate nel Convento di S. Benedetto, quando la famiglia si trasferì in Città Alta nella contrada di San Cassiano.

Della famiglia Della Torre furono iscritti nel Consiglio di Bergamo: BALDASSARRE, 1434; NICOLA, 1475; GIACOMO, 1626, ecc.; e di quella dei Torri Cortesi : ORAZIO ANTONIO, 1730; MARCO ANTONIO, 1736; SCIPIONE, 1746; GIOVAN BATTISTA, 1756; FILIPPO, 1780. FILIPPO quondam Scipione, ottenne il riconoscimento della nobiltà nel 1819 ed è iscritto nell’Elenco del 1828. In quello del 1840 sono iscritti SCIPIONE, LODOVICO e GIUSEPPE ALFONSO.

La famiglia è iscritta genericamente nell’El. Uff. Nob. Ital. del 1922, in persona dell’ult. ricon. FILIPPO qm. Scipione (1819).

g. l. [Giuseppe Locatelli]


Genealogia

Genealogia Torre Cortesi

Stemmi

ARMA: D’azzurro a due aste cimate da un fiordaliso d’oro poste in croce di Sant’Andrea ed al mastio d’argento merlato di cinque pezzi alla guelfa, aperto del campo e sorgente dalla campagna erbosa di verde attraversante sul tutto. (Stemma presentato per il ricon. dalla nobiltà da Filippo qm. Scipione il 14 maggio 1819).

Alias: D’azzurro a due aste d’oro poste in croce di S. Andrea e cimate da due fiordalisi d’argento, col mastio merlato alla guelfa di cinque pezzi d’argento, sorgente dalla pianura di verde e attraversante sul tutto; col capo d’oro carico di un’aquila bicipite di nero. (Torriani di Valsassina). Raccolta anonima, pag. 29; racc. Camozzi, 1935.

Stemmi famiglia Torre Cortesi

Storia

Personaggi

Dimore

Sepolture

Iconografia

Dipinti e Ritratti

Archivio fotografico

Fonti

Bibliografia

Sitografia

Documenti

Collezioni

Note